Corte dei Conti: diritto alla riliquidazione del trattamento pensionistico affetto da plurimi errori di calcolo

La Corte dei Conti Sezione Giurisdizionale per la Regione Puglia – in funzione di Giudice Unico delle Pensioni – con la sentenza nr. 719/2018 del 26.10.2018 ha accertato e dichiarato il diritto di tre ricorrenti alla riliquidazione del  trattamento pensionistico goduto in qualità di sottufficiali dell’esercito (e “riservisti” dal 31.7.2012).

I ricorrenti, patrocinati dallo Studio Legale Lieggi, ritenendo il trattamento pensionistico percepito affetto da plurimi errori di calcolo (per omessa valutazione dei periodi di missione all’estero e/o delle promozioni medio tempore ottenute), hanno dimostrato, attraverso una dettagliata perizia contabile, la sussistenza di differenze economiche sul trattamento pensionistico percepito.

La Corte adita ha ritenuto il ricorso fondato nel merito e lo ha accolto, condannando l’Inps e il Ministero della Difesa a pagare le somme richieste  e a liquidare il futuro trattamento pensionistico con le maggiorazioni richieste, affermando che dalle considerazioni espresse nel  ricorso introduttivo, nonchè dai risultati delle perizie, “si evince la debenza delle somme domandate in giudizio e il diritto alla riliquidazione della maggior pensione anche per i ratei a venire, negli importi indicati in perizia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *