Bando di gara

29 giugno 2016

E’ l’atto amministrativo che disciplina l’intero procedimento di una gara di appalto indetta da una Pubblica Amministrazione per l’esecuzione di un’opera o per l’acquisto di beni e servizi e, unitamente agli altri documenti predisposti dalla stazione appaltante (disciplinare, capitolato, allegati), forma l’insieme delle regole e delle prescrizioni che disciplinano una determinata procedura di gara.

Il bando di gara deve sempre contenere:

  • indirizzo e recapiti dell’Amministrazione appaltante
  • oggetto e caratteristiche dell’appalto
  • valore complessivo dell’appalto
  • termini di ricezione domande di partecipazione
  • data di spedizione o pubblicazione del bando
  • procedura di scelta del contraente e sistema d’acquisto
  • requisiti generali di partecipazione
  • requisiti speciali di partecipazione
  • criterio di aggiudicazione

La stazione appaltante è sempre tenuta ad applicare le regole contenute nel bando, anche nel caso di abrogazione o modifica della disciplina vigente al momento della pubblicazione del bando. Le eventuali disposizioni normative introdotte successivamente alla pubblicazione del bando di gara non possono quindi essere applicate alla gara, salva la facoltà della stazione appaltante di esercitare il potere di autotutela.